Illorai

Jerzu, calci e pugni in centro migranti

Hanno aggredito a calci e pugni, nel centro di accoglienza di Jerzu dove sono ospitati, un connazionale di 20 anni, finito in ospedale. Due nigeriani, anche loro ventenni, sono stati denunciati dai carabinieri e nei loro confronti la Prefettura di Nuoro ha disposto la revoca della misura di accoglienza nel centro ogliastrino. Il fatto è successo lunedì scorso, quando nel centro migranti in piena campagna in località Sa Canna, è scoppiata una violenta lite fra i tre giovani nigeriani, uno dei quali accusato della mancata restituzione di una piccola somma di denaro agli altri due, i quali lo hanno colpito violentemente a calci e pugni provocandogli contusioni in tutto il corpo. Immediato l'intervento del titolare della struttura che ha assistito la vittima - trasportata poi all'ospedale di Lanusei dove è stata medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi - e chiamato i Carabinieri. Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Jerzu che hanno ricostruito l'evento e identificato i responsabili. Quindi è scattata la denuncia e ora il provvedimento di revoca della misura dell'accoglienza per i due nigeriani. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie