Cc aggrediti a Sarule, svolta indagini

Svolta nelle indagini per i fatti di Sarule del 3 aprile scorso, quando in occasione dei festeggiamenti di Santa Lucia, alcuni cavalieri sotto i fumi dell'alcool avevano aggredito la marescialla dei carabinieri del paese e un suo collega che hanno tentato di bloccarli perché stavano creando un pericolo per l'incolumità dei passanti. Il gip del Tribunale di Nuoro, a conclusione delle indagini, ha imposto l'obbligo di dimora a un 24 enne di Orani e a un 34enne di Nuoro, con l'obbligo per entrambi di presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni. Ad un altro cavaliere di 23 anni di Sarule, che si era rifiutato di fornire le proprie generalità, il Gip ha applicato la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni. I tre erano stati identificati qualche giorno dopo i fatti e denunciati a piede libero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale. La marescialla e il suo collega, liberi dal servizio, erano stati richiamati dai passanti che hanno segnalato la presenza dei cavalieri che stavano mettendo in pericolo le persone presenti alla festa. I militari dell'Arma, però, sono stati aggrediti: un cavaliere ha impugnato un bastone e ha tentato di colpire la marescialla. L'uomo è stato bloccato dall'altro militare che ha chiamato i rinforzi. All'arrivo di alcune pattuglie dalla Compagnia di Ottana gli aggressori si erano dileguati, ma erano stati tutti identificati qualche giorno dopo. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Sardegna News
  3. Sardegna News
  4. SardegnaLive
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Illorai

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...